EEPC infettato da virus? Asus ammette…

Asus ha ammesso che in alcuni EEPC spediti in Giappone era presente un virus nascosto nella partizione D, ovvero W32/Usbalex come cita The Register.
È sufficiente aprire il disco D perchè il virus, contenuto nel file “recycler.exe” cerchi di insediarsi su tutte le altre unità, incluso il disco C: e penne USB.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: