Archive for the Email Category

Verificare l’esistenza di un indirizzo email: emailverify.net

Posted in Email with tags on novembre 18, 2010 by ravem

Chi fa l’amministratore di sistema è abbastanza abituato alle richieste più varie: considerando che non tutti “nascono imparati” e contando il livello di alfabetizzazione informatica in Italia, non c’è granchè da meravigliarsi.
Alcune richieste, a volte, sono motivate però da quella totale assenza di un rapporto diretto di causa ed effetto che ogni tanto affligge l’informatica, dove un problema potrebbe essere riconducibile alle più disparate e casuali ragioni.
Una di queste domande è: “Ho spedito una mail, ma non è arrivata, cosa è successo?” Eh vabbè, diecimila cose potrebbero essere successe, l’antispam, il fatto che usiamo quel server di posta perchè c’era da risparmiare, il fatto che non sai usare nemmeno Outlook, le cavallette… e poi spiega che il sistema di posta di destinazione mica lo gestisci tu..
Da buon sistemista però non mi fido per principio degli utenti, e quindi la mia replica consueta è “Sei sicuro/a che l’indirizzo email a cui hai scritto sia corretto?”
Ovvio che lo è sempre, secondo il mio interlocutore, ma siccome per principio non mi fido (lo avevo per caso già detto?) faccio un controllo anche io.
E quindi la questione che si pone è: quale è un sistema sicuro per controllare l’esistenza di un indirizzo email? Eh già deve essere sicuro oltre ogni ragionevole dubbio, visto che spesso la domanda viene da qualcuno seduto nell’ufficio con serra di piante di Ficus e poltrona in pelle umana….

Ho provato vari sistemi, ma il più completo, efficiente e esauriente che ho trovato è su Emailverify.net.
Emailverify.net presenta un componente per .NET che effettua il controllo dell’esattezza di un indirizzo email, con vari metodi fa cui:
– Verifica della sintassi
– Lookup del record MX
– Verifica dell’esistenza della casella, con controllo di eventuale greylisting
– Verifica di casella catch all (le caselle catch all sono le caselle di posta che ricevono tutti i messaggi inviati ad indirizzi inesistenti ma facenti parte del dominio di posta).
Devo dire che la demo presente su Emailverify.net (che permette 10 validazioni per ip al giorno) funziona perfettamente e molto velocemente, per cui mi sento di consigliarlo a chiunque abbia bisogno di un simile servizio.
Il componente ha poi un’altra interessanti funzionalità, ovvero la verifica degli indirizzi email “disposable” tramite un database interno, molto utile in caso di validazione di email ad esempio nell’iscrizione ad un sito.
E siccome ho ancora un lavoro, fidatevi ;-P

Annunci

Convertire archivi di posta: da TheBat (tbb) a mbox

Posted in Email, GNU-Linux, Software on agosto 8, 2008 by ravem

TheBat è un eccellente client di posta, probabilmente uno dei migliori chemi sia capitato di usare sotto Windows, con un unico difetto, non è software free e il formato usato per archiviare i messaggi è proprietario.
Per convertire le mailbox di TheBat in un formato facilmente riutilizzabile bisogna esportarle dal menu del programma o acquistare uno degli shareware che lo fanno.
O scaricarsi tbb2mbox, da qui (richiede perl).
L’uso è semplicissimo: tbb2mbox filename.tbb.

Errori di posta elettronica

Posted in Email, RFC on marzo 11, 2008 by ravem

Oggi un utente mi chiama segnalandomi di avere ricevuto dei “messaggi di errore” dopo l’invio di alcune mail.
Nei messaggi mi salta all’occhio un Action: failed Status: 5.1.1 .

Come si interpreta quel codice?
La RFC1893 fornisce un insieme di codici di stato per i messaggi di Delivery Status Notification. In pratica, si tratta di risposte codificate che servono a capire se, come e perchè una mail è stata o meno consegnata.
I codici di stato sono costituiti da tre campi numerici separati da “.”
Il primo sottocodice indica se il tentativo di recapito ha avuto successo.
Il secondo sottocodice indica la probabile fonte di anomalie nel recapito e il terzo indica una condizione di errore precisa.
Il primo codice, in particolare, si interpreta così:
2.X.X Operazione riuscita
4.X.X Errore transitorio persistente
5.X.X Errore permanente

Per la seconda e la terza cifra vi rimando alla RFC, qui).

Ah, per la cronaca il significato di quel 5.1.1 è “Bad destination mailbox address”.